Nel cuore di Giostra riapre la biblioteca “Penny Wirton”: tutte le attività in programma

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Andando verso Messina nord, in via San Jacchiddu, a Giostra, c’è la “Penny Wirton” biblioteca di quartiere, che riapre le porte al pubblico (era stata inaugurata lo scorso 4 ottobre). Lo fa proseguendo con il progetto “Dalle parole ai fatti – Custodiamo luoghi, memorie, suoni e tradizioni” ideato e realizzato dal Centro di Solidarietà F.A.R.O, sostenuto dalla Fondazione con il Sud e dal Centro per il libro e la lettura, con la collaborazione dell’ANCI Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

Sono diverse le attività in programma all’interno della biblioteca di Giostra, con l’obiettivo di favorire la disseminazione; la fruizione dei servizi della biblioteca anche in luoghi del territorio periferici. Luoghi bisognosi di attente politiche socio-culturali. «L’ennesimo stop imposto dal Covid non ci ha fermati, ma ci ha permesso di progettare meglio i contenuti per la ripartenza – dice Antonello Sidoti, responsabile del progetto. Sono tante le attività che abbiamo previsto all’interno di questo contenitore culturale volte a favorire l’incontro tra le generazioni e le culture, utilizzando la lettura e la musica quali strumenti di coesione sociale.

La biblioteca nel cuore di Giostra

Tra gli appuntamenti anche un contest fotografico dedicato proprio al rione di Giostra che prende il nome di “Giostra InVisibile”, promosso dall’Università degli Studi di Messina, partner di progetto, che si propone di leggere il quartiere messinese attraverso il linguaggio fotografico.

Il concorso si rivolge a tutti i cittadini e la partecipazione è gratuita. Sono previste 2 sezioni con relativi premi. Le fotografie dovranno essere inviate entro il 20 Marzo 2022 in formato digitale all’indirizzo: giostrainvisibile@gmail.com e compilare il seguente form.

Le foto dei primi cinque classificati di entrambe le sezioni confluiranno in un volume. Le foto costruiranno un museo visivo del quartiere e verranno esposte nella biblioteca “Penny Wirton”. La Giuria è composta dal sociologo Pier Paolo Zampieri, dal docente del COSPECS Francesco Parisi e dal fotografo Arturo Russo.

Il calendario delle attività:

  • “C’era 10 volte un sabato mattina”: ciclo di lettura e musica, per bambini dai 0 ai 6 anni e le loro famiglie
  • “Leggi con noi”: ogni lunedì e giovedì, dalle 16:00 alle 18:00. La biblioteca è aperta a coloro che stanchi di leggere da soli e accolti dagli operatori volontari dei programmi Nati per Leggere e Nati per la Musica di Messina, si possono ritrovare insieme per consultare libri, fare ricerche, confrontarsi e condividere un momento della giornata.
  • Scuola di italiano per stranieri: supporto didattico per imparare la lingua italiana e favorire l’integrazione.
  • Supporto scolastico: rivolto ai ragazzi delle scuole medie del quartiere di Giostra. Il servizio è un sostegno relazionale, educativo, didattico, finalizzato a far emergere e sviluppare autonomie.

 

 

(346)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.