Nadia Terranova porta Messina alle soglie del Premio Strega

nadia terranovaDopo aver incantato i lettori di tutta Italia con “Gli anni al contrarioNadia Terranova si guadagna la candidatura per entrare a far parte della famosa “dozzina” del Premio Strega grazie ad “Addio Fantasmi”, suo secondo romanzo ambientato, come il primo, nella sua città Natale: Messina.

A proporre il suo romanzo per uno dei principali riconoscimenti letterari italiani è stato Pierluigi Battista, giornalista del Corriere della Sera e “Amico della domenica” del Premio Strega, che già lo scorso settembre aveva recensito “Addio Fantasmi” sulle pagine del noto quotidiano di via Solferino. Il 7 marzo il Comitato organizzativo selezionerà 12 delle proposte ricevute che si contenderanno uno dei premi più ambiti tra gli autori e le case editrici di tutto lo Stivale.

Ma questa candidatura non è il primo riconoscimento ricevuto da Nadia Terranova. La giovane scrittrice messinese, autrice, tra l’altro, di storie per bambini, collabora con diverse testate come Internazionale e La Repubblica e già grazie al suo romanzo d’esordio “Gli anni al contrario”, ambientato nella Messina degli anni di piombo, si è guadagnata il favore di pubblico e critica.

Per la sua seconda opera “Addio Fantasmi” è tornata con la testa e con la mente nella città dei due mari per inseguire, appunto, i “fantasmi” della sua infanzia e per «mettere a punto – come ha scritto efficacemente Pierluigi Battista – nel tratto di mare che separa Scilla e Cariddi, la cerimonia degli addii indispensabile per continuare a vivere dopo aver portato a termine il lutto».

(Foto reperita sull’account Facebook di Nadia Terranova)

(586)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *