Messina, torna il gruppo di lettura della Gilda dei Narratori: tutte le info per partecipare

libreria la gilda dei narratori di messinaAmanti della letteratura, al rapporto! Torna a Messina “#LaGildaCheLegge”, il gruppo di lettura della libreria “La Gilda dei narratori”. Cosa serve per partecipare? Solo la voglia di immergersi tra le pagine e scoprire nuove storie e personaggi, per poi confrontarsi con altri lettori. Ogni mese verrà selezionato un libro diverso tra nuove uscite, grandi classi e riscoperte degli anni passati. Tutti i dettagli su come funziona.

L’appuntamento, questo mese, è per domenica 18 ottobre alle 17.30 in libreria, in via Ettore Lombardo Pellegrino, ma per partecipare in presenza agli incontri occorrerà prenotare perché i posti disponibili sono 15, nel rispetto della normativa anti-covid. Niente paura, però, perché l’incontro sarà visibile in streaming anche online sulla pagina Facebook della libreria, all’interno della quale sarà possibile commentare e dire la propria, come è stato fatto durante il lockdown. La partecipazione agli incontri è gratuita.

Ma come funziona #laGildaCheLegge? Ogni mese si legge un libro, ognuno per conto proprio, e nel giorno prestabilito ci si incontra – dal vivo o online – per discuterne insieme. Gli incontri saranno moderati da Roberta D’Amico e Ignazio Lax che presenteranno il libro, l’autore e offriranno spunti di riflessione. Il gruppo di lettura, però, è un evento appunto “di gruppo” in cui ciascun partecipante può dire la propria e commentare il libro. Oppure si può scegliere di rimanere in silenzio e ascoltare semplicemente, la scelta è personale.

Cosa legge il gruppo di lettura “La Gilda che legge” di Messina?

Ma il gruppo di lettura della Gilda dei Narratori non è al suo primo giro di boa, anzi è attivo ormai da due anni, per la precisione da aprile 2018. Diversi sono stati i tempi affrontati e tantissimi i libri letti da un gruppo variegato di lettori di tutte le età, con idee e gusti diversi, sempre pronti ad accendere il dibattito, ma anche a condividere una fetta di torta. Il primo giro di letture è stato dedicato alla letteratura americana, e in particolare ai racconti di autori del calibro di John Steinbeck, George Saunders, Raymond Carver. Tra il 2019 e il 2020 #lagildachelegge si è concentrata, invece, sul tema della libertà declinato in tutte le sue forme attraverso testi come “La ferrovia sotterranea” del premio Pulitzer Colson Whitehead e “Il racconto dell’ancella” di Margaret Atwood.

#lagildachelegge, gruppo di lettura della libreria la gilda dei narratori di messinaIl tema di questo autunno 2020 sarà invece quello dei luoghi, fisici, geografici e metaforici, che in qualche modo diventano spesso i protagonisti delle storie che si leggono. Il primo titolo, su cui ci si confronterà il 18 ottobre, è un classico della letteratura americana del ‘900, “Mattatoio n.5: la crociata dei bambini” di Kurt Vonnegut, dove il mattatoio diventa un simbolo al contempo della guerra e della pace. Opera chiave del pacifismo, il romanzo è ispirato all’esperienza dell’autore durante il secondo conflitto mondiale e racconta la storia di Billy Pilgrim, che si ritrova a viaggiare avanti e indietro nel tempo rivivendo diversi momenti della propria vita. Un libro che usa la fantascienza come potentissimo strumento per raccontare le storture di una guerra terribile e di un mondo che manda a combattere un gruppo di soldati male addestrati e poco preparati, appunto, in una “crociata dei bambini”.

All’incontro del 18 ottobre 2020 verrà quindi presentato il tema del nuovo ciclo di letture che verranno scelte e comunicate di volta in volta. Nell’attesa, il consiglio dei librai è quello di ritagliarsi un po’ di tempo, ogni giorno, da dedicare alla lettura e di appuntarsi gli spunti e le riflessioni nati tra le pagine, per poi discuterne tutti insieme.

Per maggiori informazioni e prenotazioni basta rivolgersi alla libreria La Gilda dei Narratori.

(Foto di copertina © La Gilda dei Narratori)

(485)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *