cineteca comunale di messina

Messina avrà una Cineteca comunale: «Salvate dall’oblio 500 pellicole»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Il fondo di 500 pellicole e manifesti di proprietà del Comune di Messina ha trovato casa: sarà custodito al Palacultura Antonello, dove avrà sede la nuova Cineteca comunale. A promuovere l’iniziativa, l’Associazione Cineforum Don Orione: «Da oggi si posa la prima pietra per la costituzione di una vera e propria Cineteca, dove questi film potranno finalmente trovare la dignità che meritano, essere studiati, conservati e valorizzati».

Ci siamo quasi. Nella giornata di ieri, i materiali in possesso del Comune di Messina sono stati portati al Palacultura Antonello dove verranno catalogati, conservati e valorizzato con l’obiettivo di consentire a studiosi e appassionati di cinema la possibilità di consultarli. Si tratta, come si diceva, di un fondo di 500 pellicole e di tutta una serie di manifesti e documenti. Una volta conclusa la sistemazione, la Cineteca comunale sarà attiva e fruibile dai cittadini.

cineteca comunale di messinaL’iniziativa è stata promossa dall’Associazione Cineforum Don Orione e avviata con l’approvazione della delibera di Giunta n. 18 del 25 gennaio 2022, relativa al protocollo di intesa con il Comune di Messina. A partecipare alla realizzazione della Cineteca, diversi volontari e professionisti. Una sinergia tra diverse realtà che è stata resa possibile dal Cineforum Don Orione/Cinema Lux e dall’ex assessore alla Cultura e al Turismo, Enzo Caruso, con l’aiuto della Cineteca dello Stretto, TODO MODO, Gio Quarta e numerosi altri appassionati.

Soddisfatto il Commissario Straordinario del Comune, Leonardo Santoro: «In un’epoca di profonde mutazioni tecnologiche e sociali, auspico che i materiali cinematografici e le relative strutture di supporto che faranno parte della Cineteca possano creare una rete di attività di condivisione con l’obiettivo di un immediato utilizzo e di trasmettere alle generazioni future il legame culturale con il proprio territorio».

 

(261)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.