Le Orestiadi di Gibellina per i giovani artisti siciliani: come partecipare al premio “Città laboratorio”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

C’è tempo fino al 28 aprile per partecipare a “Città laboratorio”, la quarta edizione del Premio promosso dalla Orestiadi di Gibellina, in collaborazione con l’Associazione Scena Aperta di Palermo.

Il premio “Città laboratorio” nasce con l’obiettivo di valorizzare le risorse artistiche del territorio, in modo particolare è rivolto a giovani artisti siciliani under 35:

  • gruppi di recente formazione
  • artisti impegnati in nuovi percorsi di ricerca teatrale, drammatrugica e linguistica

Città laboratorio: come partecipare al bando

OLYMPUS DIGITAL CAMERA (foto di Pietro Alfano)

 

Il Premio seleziona progetti teatrali (prosa, narrazione, teatro-danza, performance, teatro gestuale) originali e inediti destinati alla scena, che dovranno essere presentati a mezzo mail entro e non oltre le ore 12.00 del 28 aprile 2021.

Per candidarsi bisogna compilare l’apposito modulo scaricabile e inviare quanto richiesto entro e non oltre la data di scadenza prevista dal bando per mail a: festival@orestiadi.it.

Per inoltrare domanda di partecipazione a “Città laboratorio” 2021:

  • i partecipanti non devono appartenere a strutture riconosciute e sovvenzionate dal Ministero o dalla Regione Siciliana,
  • autori e partecipanti al progetto (registi, attori, drammaturghi, coreografi, scenografi, musicisti) devono essere residenti in Sicilia e non devono avere compiuto i 35 anni di età alla data di scadenza del bando,
  • nel caso di compagnie o gruppi, la maggioranza degli attori in scena, il regista o coreografo e l’autore devono necessariamente essere residenti in Sicilia.

In una prima fase, la direzione delle Orestiadi di Gibellina valuterà le proposte pervenute sulla base della loro congruità artistica, della rispondenza al bando a alle linee di indirizzo del Premio, scegliendo un massimo di 15 progetti a cui verrà comunicata la partecipazione alla fase di selezione, che si svolgerà il 28 e 29 maggio 2021.

I partecipanti selezionati esporranno frammenti o parti del loro progetto in forma diretta e performativa, contenendo il loro intervento in un tempo massimo di 10 minuti. Un osservatorio critico, designato dalle Orestiadi di Gibellina e dall’Associazione Scena Aperta di Palermo, sceglierà il progetto vincitore del Premio e attribuirà una menzione speciale.

Il premio consiste in un contributo di 3.000,00 euro (oltre iva 10%), che servirà a presentare un’anteprima del lavoro alle Orestiadi di Gibellina (luglio/agosto 2021).

 

(89)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.