La Giornata del Contemporaneo 2021: a Messina porte aperte all’Abam

Pubblicato il alle

3' min di lettura

La Giornata del Contemporaneo 2021 è l’appuntamento annuale dedicato a tutte le forme espressive che raccontano il mondo attuale. Per questa 17esima edizione, che si celebra sabato 11 dicembre, l’Abam – l’Accademia di Belle Arti di Messina aprirà le porte al pubblico con una mostra curata da allievi e docenti.

L’AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani che promuove l’evento con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, vuole puntare l’attenzione sulla funzione dell’arte contemporanea per lo sviluppo culturale, sociale ed economico del nostro Paese. Al centro di tutte le iniziative ci sarà il tema performativo. «In riferimento – scrive l’AMACI – non solo all’esperienza della corporeità del performer sulla scena, ma soprattutto all’urgenza di ripensare nuove dinamiche di interazione con il pubblico attraverso la condivisione dello spazio.

Il tema del “performativo” è stato individuato per la sua capacità di essere catalizzatore e attivatore di relazioni e azioni che possono generare nuove forme di coinvolgimento di pubblici e aumentare l’impatto sociale del museo nella comunità di riferimento. I Musei associati progetteranno e proporranno per la Giornata del Contemporaneo, in maniera coordinata, attività legate a queste tematiche». (In foto, Giovanni Morbin, nella perfomance “Me”, al Mart di Rovereto. Foto di Ela Bialkowska)

La Giornata del Contemporaneo 2021

A Messina, l’unico evento che verrà organizzato in occasione della Giornata del Contemporaneo 2021 è quello dell’Abam ma in giro per l’Italia ci sono davvero moltissimi appuntamenti dedicati all’arte contemporanea che potreste raggiungere anche online. L’immagine scelta per la 17esima edizione è la messa in scena teatrale dello Jurong Bird Park – attrazione turistica a Jurong, a Singapore – realizzata da Armin Linke, fotografo e regista che basa la sua ricerca artistica proprio sul mescolamento di ambienti naturali, tecnologici e urbani che circondano l’uomo.

«Nella fiction architettonica modernista – continua la nota di AMACI –, la natura lussureggiante, apparentemente spontanea, che accoglie i pappagalli multicolori è intrisa di elementi naturali e artificiali, a partire dal fungo in cemento armato che imita l’accogliente rifugio ligneo per i volatili protagonisti della fotografia. Con la sua inconfondibile capacità di cogliere la realtà che ci circonda, Linke apre una profonda riflessione sulle azioni dell’uomo e sui luoghi fortemente antropizzati come Jurong Bird Park, il più grande parco ornitologico al mondo, in cui la Natura è piegata al servizio dell’uomo e dei suoi inarrestabili desideri di appropriazione».

Note d’arte

Fuori dalla Giornata del Contemporaneo, se avete voglia e tempo, potete andare a visitare (come un museo a cielo aperto) le opere – appena completate – di Spos.Art e NessuNettuno all’interno di un sottopasso di Barcellona. Il progetto, come ci aveva già raccontato Spos.Art, nasce dalla volontà dell’associazione “Civicamente”. Al centro delle opere: l’acqua. Elemento fondamentale per lo sviluppo storico e sociale di Barcellona.

A questo link tutti gli eventi organizzati per la Giornata del Contemporaneo 2021.

(61)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.