Fogliani rinuncia. Sarà il maestro giapponese Yoshida a dirigere il “Rigoletto”

tn YoshidaSarà il maestro giapponese Hirofumi Yoshida a dirigere “Rigoletto”, in programma al Vittorio Emanuele il 19, il 21 e il 23 marzo per la stagione musicale dell’Ente Teatro di Messina. Si tratta di un direttore ben noto al pubblico messinese che lo ricorda sul podio dell’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele in occasione de “La Rondine” di Puccini, andata in scena lo scorso maggio con grande successo, e – ancora prima – di un applauditissimo concerto sinfonico. Yoshida è uno dei massimi esperti di “Rigoletto”, lo scorso anno ha diretto l’opera verdiana undici volte. Dopo la rinuncia del maestro Antonino Fogliani, oltre a Yoshida, erano stati interpellati anche i maestri Andrea Licata, Carlo Palleschi e Salvatore Percacciolo. Il primo ha rinunciato per motivi personali, gli altri due perché impegnati in questi giorni in altri teatri. La direzione artistica dell’Ente Teatro ha però trovato la disponibilità del maestro Yoshida che  è arrivato a Messina sabato sera e ieri, domenica, ha diretto le prove di canto con l’intero cast.

I cantanti impegnati in questa produzione del Teatro di Messina sono: Domenico Balzani (Rigoletto), Paola Cigna (Gilda), Valter Borin (Duca di Mantova), Maria José Trullu (Maddalena), Francesco Palmieri (Sparafucile), Giuseppe Lo Turco (Conte di Ceprano), Alessandro Vargetto (Conte di Monterone), Daniele Muscolino (Marullo), Giuseppina Lorizio (Giovanna), Chiara Lucchesi (Contessa di Ceprano), Giuseppe Distefano (Matteo Borsa), Francesca Canale (Paggio), Demetrio Marino (Usciere). Regia di Alessio Pizzech, scene e costumi di Guido Fiorato. Il Coro Lirico “Francesco Cilea” sarà diretto da Bruno Tirotta.

(62)

Categorie

Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *