Da domenica prossima al via l’Ottobrata Zafferanese. Profumi e sapori per valorizzare la nostra terra

ottobrata 2 2010«L’Ottobrata zafferanese costituisce un autentico polo di attrazione del turismo enogastronomico siciliano e una pregiata vetrina di colori e sapori attraverso cui valorizzare e promuovere le tradizioni, il folklore, le arti e i prodotti tipici della nostra splendida terra». Il sindaco del paese, Alfio Russo, commenta l’avvio della manifestazione, giunta alla sua 34esima edizione. Il via domenica 7 ottobre con il rituale taglio del nastro, alla presenza delle autorità e dei cittadini. Questa prima domenica sarà dedicata a “La sagra dell’uva”. Domenica 14 sarà la volta de “La sagra delle mele dell’Etna”, domenica 21 l’evento proseguirà con “La sagra dei funghi e del miele”, e infine domenica 28 ottobre la manifestazione si chiuderà con “La sagra delle castagne e del vino”. Anche l’Assessore al turismo, Vincenzo Leonardi, esprime l’importanza in termini di impatto economico e turistico di questa manifestazione: «La pregiata kermesse enogastronomica costituisce, in un momento di particolare crisi economica globale, una preziosa occasione per il rilancio delle attività commerciali, oltre che per la promozione del nostro incantevole territorio». Anche quest’anno accompagneranno la manifestazione due incontri con degustazione guidata che si terranno nella sala Consiliare Comune di Zafferana Etnea. Il primo, sabato 13 alle 18.00 dal titolo “Valorizzazione delle nocciole dell’Etna”; il secondo, sabato 20, sempre alle 18.00, dal titolo “I mieli di Sicilia”.

(48)

Categorie

Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *