“… Ci vuole cuore…”. A Messina una performance di pittura con Marina La Rosa e il Collettivo GAS

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Sarà una performance di pittura quella in programma domani – martedì 13, alle 10:30 – a Messina, nel transatlantico di Palazzo Zanca, dal titolo “… Ci vuole cuore…”. L’iniziativa, curata dall’esperto d’arte contemporanea dell’Amministrazione Alex Caminiti e promossa dall’Assessore alle Pari Opportunità Laura Tringali, nasce per dire no al delitto d’onore. Alla performance prenderanno parte il Vicesindaco Carlotta Previti e gli Assessori Alessandra Calafiore e Dafne Musolino, per condividere un momento di riflessione sulla dignità, sull’uguaglianza e sulla sicurezza della donna.

«La maggior parte dei delitti d’onore – dice il curatore – avviene nelle zone rurali pakistane del Sindh, dove nella lingua urdu il delitto viene chiamato Karo Kari, karo sta per uomo nero e kari per donna nera, il colore nero è molto evocativo poiché fa riferimento alla corruzione morale. Si tratta di una regione caratterizzata ancora da un sistema feudale, dove non sono i giudici e le leggi nazionali a regolare la giustizia, bensì la “jirga”, ossia l’assemblea dei leader comunitari, proprietari terrieri che si sostituiscono allo Stato. Vittime di questo sistema sono anche gli uomini, sebbene in misura molto inferiore».

Performance estemporanea di pittura a Messina

Gli artisti del Collettivo GAS, con la partecipazione di Marina La Rosa, dipingeranno al momento con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico in merito ai delitti d’onore «consolidati – continua  Caminiti – nella cultura pakistana a tal punto da non essere né denunciati e né puniti, ma mascherati come incidenti, e più in generale a riflettere su una delle piaghe più diffuse nella società, in cui le donne si trovano di fronte a uomini prevaricatori e violenti che agiscono e si nascondono molto spesso tra le mura domestiche, luoghi nei quali si manifestano i maggiori casi di violenza perpetrata alle donne».

 

(890)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.