Arte, solidarietà e scambio interculturale alla XXII edizione Premio Tindari

premio«Per la ricchezza dell’opera cinematografica, risultata una grande opportunità di integrazione e formazione per i ragazzi down e, al contempo, un’importante ambasciatrice della straordinaria bellezza dell’arcipelago eoliano». Questa la motivazione che ha decretato la vittoria del cortometraggio “Stella di Mare” di Salvatore Arimatea alla  XXII edizione del Premio Tindari, presentato al Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca. Il regista ha dedicato il premio a Messina, perché possa tornare al vecchio splendore. Presente alla cerimonia anche il Presidente dell’Associazione Italiana Persone Down, sede di Milazzo-Messina, Vittorio Cannata, che ha presentato al pubblico la giovane protagonista del corto affetta dalla sindrome di Down, Mariagrazia Maisano. La Presidente del Centro Artistico del Mediterraneo, Francesca Barbera, ha spiegato che la sua associazione ha lo scopo di promuovere la creatività tra gli individui, favorendo la realizzazione di eventi di diversa natura artistica che possano rendere più fecondo lo scambio interculturale. Si è proseguito con la performance canora del poeta messinese Gianni Argurio e con le premiazioni degli altri due vincitori del Tindari 2012: il Maestro Dino Scuderi e il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Messina, Francesco Tomasello.

(45)

Categorie

Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *