marino

Alessandro Marino e il pianismo trascendentale. In concerto Al Palacultura

Pubblicato il alle

1' min di lettura

marinoIl Palacultura Antonello farà da sfondo, per i concerti della Filarmonica Laudamo, domenica 7 Aprile alle 18.00, all’esibizione del pianista Alessandro Marino. Nel novembre 2010 il giovane artista siciliano, al suo debutto messinese, aveva sorpreso il pubblico e lo aveva affascinato con un programma altamente virtuosistico. Era stato un recital di quelli che non si dimenticano. Da allora la sua carriera ha spiccato il volo, conquistando le platee nazionali e internazionali con le qualità di un pianismo di razza che riporta alla memoria il virtuosismo trascendentale dei più grandi interpreti del passato. Per il suo ritorno a Messina Alessandro Marino (classe 1987) ha impaginato un originale programma di parafrasi ottocentesche verdiane e wagneriane, non dimenticando di tributare un doveroso omaggio anche al compositore francese Charles-Valentin Alkan di cui pure ricorre il bicentenario della nascita: tutte partiture dai tecnicismi quasi impraticabili, che Marino affronta con sicura disinvoltura, ritmo serrato, interpretazione appassionata e appassionante, confermando sempre la sua statura di autentico fuoriclasse.

(86)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.