Adotta una parola siciliana. La nuova iniziativa della Cademia Siciliana

Azzarinu (accendino), macadaru (riunione), nguantera (vassoio) o sbiu (passatempo) sono soltanto alcune delle parole di “Adotta una parola siciliana”, la nuova proposta della Cademia Siciliana per tornare a scoprire il dialetto siculo.

La Cademia Sicilia ha lanciato, infatti, una nuova iniziativa “Adotta una parola siciliana” per riscoprire le parole del dialetto siciliano passate di moda e tramandarne così il significato e le origini. Una rubrica che permette a tutti gli utenti di fare i conti con la propria conoscenza della lingua siciliana e mettersi alla prova in modo divertente.

«Adottare una parola – scrive la Cademia Siciliana – significa prendere una parola che rischia di scomparire, e riprendere ad usarla e diffonderla per ridarle vitalità

Adotta un parola siciliana

“Adotta una parola siciliana” è solo l’ultimo dei progetti portati avanti dalla Cademia Siciliana, organizzazione senza scopo di lucro fondata alla fine del 2016. È composta un gruppo di studenti e ricercatori che si avvalgono della consulenza di diversi docenti universitari.

L’obiettivo è di portare avanti un’attenta e coscienziosa pianificazione linguistica, il cui focus principale riguarda la standardizzazione ortografica. Attraverso la ricerca, l’educazione e l’attivismo in, su e per la lingua siciliana.

Tra gli altri progetti:

  • Mmasciatura dâ lingua siciliana: rivolto a qualunque organizzazione, commerciale e non, che desideri impegnarsi nella promozione e nella valorizzazione del patrimonio linguistico della Sicilia.
  • Nzignàmuni u sicilianu: per imparare il dialetto, attraverso video, storie e canzoni.
  • Lu Curreri di l’UNESCO: da ottobre 2018, Cademia Siciliana partecipa alla diffusione di “The UNESCO Courier”, fondato da Sandy Koffler e definito come “un elemento chiave dell’identità dell’UNESCO”, attraverso una versione locale in lingua siciliana.

 

 

 

 

(300)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *