A Patti la prima edizione del Libero Teatro Festival. L’intervista a Michelangelo Maria Zanghì

Pubblicato il alle

5' min di lettura

A circa 68 chilometri di distanza da Messina, direzione Palermo – per chi non ha la mappa davanti stiamo parlando di Patti – arriva la prima edizione del Libero Teatro Festival. Dal 16 luglio al 21 agosto, al Chiostro di San Francesco, la Compagnia Santina Porcino ha tirato fuori dal cilindro un cartellone ricco di appuntamenti.

Dal teatro gourmet a quello low cost con birretta. Ma anche laboratori teatrali e una mostra fotografica. A sviluppare la prima edizione di questo nuovo appuntamento estivo sono Francesco Natoli, Michelangelo Maria Zanghì (in foto) e Christian Mobilia, con la collaborazione di Rete Latitudini.

Per scoprire di più (soprattutto sulle birrette) abbiamo fatto un paio di domande a Michelangelo Maria Zanghì, fondatore della Compagnia Santina Porcino e direttore artistico del Teatro Comunale Beniamino Joppolo di Patti. «Il Chiostro di San Francesco – racconta Michelangelo – è un posto straordinario, sembra nato apposta per ospitare spettacoli ed è stranissimo che siamo stati i primi a pensare di organizzare un intero festival in quel posto».

La prima edizione del Libero Teatro Festival

Venerdì 16 luglio si apre la prima edizione del Libero Teatro Festival con “Ogni bellissima cosa”, di Macmillan e Donahoe, con Carlo De Ruggieri. Ma come nasce l’idea di questo festival?  «L’anno scorso – racconta Michelangelo Maria Zanghì – per la prima volta, scrissi un testo; “Un giorno quasi perfetto”, a quattro mani con Antonino Anelli, un mio vecchio amico.

Debuttammo ad agosto con la mia regia e l’interpretazione di Francesco Natoli, che, oltre a essere uno dei miei migliori amici e il padrino di mia figlia, è la persona con cui condivido le sorti della nostra compagnia teatrale, la Santina Porcino. Facemmo lo spettacolo al Chiostro San Francesco di Patti e ci piacque moltissimo e, da quella sera, cominciammo a pensare a un festival in quel posto. Dopo un anno, insieme a Christian Mobilia, siamo riusciti a realizzare quell’idea».

Dentro il Chiostro di San Francesco

Il festival prevede 15 spettacoli suddivisi nelle tre sezioni :

  • “Teatro Gourmet”
  • “Bambini a Teatro”
  • “Teatro e Birretta”

«Il Teatro Gourmet – racconta Michelangelo – prevede 4 spettacoli e 4 degustazioni enogastronomiche preparate da Christian. 9 spettacoli costituiscono la sezione Teatro Bambini e sono allestiti da alcune storiche compagnie siciliane di Teatro Ragazzi, tra cui Accademia Sarabanda di Gianni Fortunato, a cui sono molto legato, perché ho lavorato per due anni con loro ed è stata una vera palestra teatrale.

Tengo molto al teatro per i bambini: da quando ho una figlia vedo i bimbi con un altro occhio, mi commuovono e mi danno allegria sento che devo fare qualcosa per loro. La sezione Teatro e Birretta è semplice. Il pubblico viene e noi gli offriamo una birra. Dopo la degustazione fatta a regola d’arte ci sentivamo troppo radical chic e abbiamo rimediato così.

A queste tre sezioni si aggiungono – continua Michelangelo – due laboratori per attori professionisti guidati rispettivamente dalla pluripremiata Compagnia Carullo/Minasi e dal tre volte premio Ubu Massimiliano Civica, che prima d’ora non ha mai fatto un laboratorio in Sicilia. Inoltre ci sarà una mostra fotografica curata da Giuseppe Contarini che è un bravissimo fotografo di scena».

E dopo l’estate che succederà? «Dobbiamo assolutamente – conclude Michelangelo – distribuire e replicare il più possibile “Un giorno quasi perfetto”. Abbiamo potuto farlo solo una volta, causa covid, ma per noi è uno spettacolo fondamentale in cui abbiamo messo moltissimo del nostro vissuto, sia io, che Francesco, che Antonino. Non possiamo lasciarlo appassire. E poi stiamo lavorando insieme a Emanuela Boncaldo a “Confiteor” scritto da Federica Arena, finalista del Premio Scenario, un prestigioso riconoscimento teatrale».

Il programma completo:

Teatro Gourmet – Aperitivo ore 20 – Inizio spettacolo ore 21

  • 16 luglio: Ogni bellissima cosa
  • 21 luglio: Menomale che c’è Luigi
  • 26 luglio: Due passi sono
  • 9 agosto: Le mille bolle blu

Bambini a Teatro – Inizio spettacolo ore 18

  • 17 luglio: Cappuccetto rozzo
  • 18 luglio: Biancaneve e i 7 nani
  • 22 luglio: Otello e lo stregone
  • 23 luglio: Titirititì
  • 31 luglio: Il gatto con gli stivali
  • 4 agosto: Upi pian pianino
  • 10 agosto: A pinna di Hu
  • 18 agosto: Hello
  • 19 agosto: Colapesce

Teatro e Birretta – Inizio spettacolo ore 21

  • 20 agosto: Uomo Maturo
  • 21 agosto: Il manifesto

Laboratori teatrali

  • Dal 23 al 25 luglio Carullo/Minasi
  • Dal 2 al 6 agosto Massimiliano Civica

Per informazioni e prenotazioni clicca qui.

 

 

(116)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.