A Messina nasce un nuovo spazio dedicato ai fumetti: Officina del Sole

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Mettete quattro professionisti della matita, aggiungete la china, mescolate con il colore e avete fatto: Officina del Sole, il nuovo studio, a Messina, dedicato ai fumetti. Nato da un’idea di Lelio Bonaccorso insieme a Michela De Domenico, Fabio Franchi e Giuliana La Malfa, Officina del Sole è uno spazio non commerciale, in cui i quattro fumettisti messinesi lavoreranno a vista dei passanti, mescolando la loro creatività. Ma c’è di più. «L’intenzione – ci racconta Lelio – è aprire al pubblico per organizzare incontri culturali e iniziare a parlare di progetti».

Se vi è mai capitato di incontrare Lelio Bonaccorso e scambiare un paio di chiacchiere con lui saprete già che è uno di quei messinesi con moltissima voglia di fare, ma soprattutto con moltissima voglia di condividere, qualità rara per noi dello Stretto. «Crediamo che questo posto possa essere uno stimolo per fare sviluppare questa professione, e far crescere la comunità. Se un ragazzo – continua Lelio – ha voglia di fare fumetti e non sa dove andare può confrontarsi con noi. Messina deve rinascere, è necessario far capire che l’arte è un’opportunità economica, occupazionale e di non migrazione».

Officina del Sole, non solo fumetti a Messina

L’obiettivo quindi è mettere in circolo le idee, necessarie quando si ha voglia di cominciare una nuova avventura, come quella intrapresa da Officina del Sole. «Alla fine degli anni ’90, – ci racconta Michela De Domenico –, a fare fumetti a Messina eravamo in tre: io, Marco Lo Curzio e Gabriella Davì. Il fatto di avere un ambiente culturale e lavorativo è molto importante, per migliorare e avere nuovi input. È anche bello essere vicini all’università (Officina del Sole si trova in via Giacomo Venezian, ndr.), come a dire agli studenti che il fumetto, nonostante quello che ancora si pensi in Italia, è al pari della letteratura». Dopo “Nel ventre dell’Orca“, graphic novel uscita il 12 agosto per Mesogea, Michela De Domenico è già a lavoro per un nuovo fumetto, ma questa è un’altra storia.

Dalla postazione di Michela ci spostiamo a quella di Giuliana La Malfa, esperta colorista. Alle sue spalle disegni di donne bellissime. «L’ultimo lavoro – ci racconta Giuliana – l’ho fatto con Soleil, una delle case editrici francesi più importanti del settore. Michela e Lelio sono stati i miei insegnanti, è cominciato tutto così. Poi nel 2018, Lelio mi ha chiesto di iniziare a colorare alcune tavole, e ora è diventato il mio lavoro. Se dovessi consigliare qualcosa a chi non ha mai letto fumetti, direi: “Saga” scritto da Brian Vaughan e illustrato da Fiona Staples, ambientato in una terra aliena; e poi di italiano “Orfani“, la prima esperienza bonelliana a colori». Il 5 ottobre uscirà in Francia proprio per Soleil il secondo volume di “Freres de Foot”, con i colori di Giuliana La Malfa e Valerio Alloro, e i disegni di Alessio Zonno.

Sul divano, un fumetto

L’unico che non ha voluto una scrivania è il giovane Fabio Franchi che per lavorare ha scelto un divano. «Adesso sto insegnando a Cosenza e a breve partirà un workshop qui a Messina, aperto ai più giovani. Questo spazio è dedicato a chi ha voglia di condividere senza invidia, perché non c’è niente di meglio che mettere in campo le proprie esperienze e scambiarle con quelle degli altri».

Gli spazi di Officina del Sole, in via Giacomo Venezian, verranno inaugurati venerdì 30 settembre alle 19:00. Domenica 2 ottobre, invece, al Cimitero Monumentale di Messina, la prima iniziativa “fuori studio” con StrettartME.

(2146)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.