guardia di finanza

Tentano di imbarcarsi per Messina con 43kg di droga: arrestati padre e figlio

Pubblicato il alle

2' min di lettura

I due stavano per imbarcarsi sul traghetto da Reggio Calabria per Messina a bordo di un autoarticolato in cui avevano nascosto 10 panetti di cocaina e 310 di hashish, per un totale di 43kg di droga: la Guardia di Finanza però li ha intercettati, e adesso dovranno rispondere del reato di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari del Comando Provinciale di Reggio Calabria, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei traffici illeciti, hanno individuato un autoarticolato che trasportava 43 chilogrammi di sostanze stupefacenti e arrestato, in flagranza di reato, due responsabili.

In particolare, i Finanzieri della Compagnia Villa San Giovanni, nell’ambito del servizio di pubblica utilità “117”, hanno sottoposto a un ordinario controllo di polizia un autoarticolato, nel porto di Reggio Calabria, mentre era in procinto di imbarcarsi su un traghetto diretto in Sicilia.

Nel corso dell’ispezione, sono stati rinvenuti 10 panetti di cocaina e 310 di hashish, per un peso, rispettivamente, di 12 e 31 chilogrammi. Il carico illecito e il veicolo sono stati sottoposti a sequestro probatorio.

I due autotrasportatori, un cinquantaduenne e un ventottenne del foggiano, padre e figlio, sono indagati, allo stato e fatte salve le necessarie conferme nel prosieguo delle indagini preliminari, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attività di servizio testimonia il costante presidio esercitato dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria sul territorio – nel solco delle puntuali indicazioni dell’Autorità Giudiziaria reggina – a salvaguardia delle leggi e a contrasto dei fenomeni connotati da forte pericolosità sociale, come i reati in materia di stupefacenti.

FONTE: Guardia di Finanza

(215)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.