Danni da Tares: minacce al sindaco di Caprileone, Bernadette Grasso

bernadette grasso“La prima che faremo saltare sara’ la sua casa”. Si legge nella lettera di minacce inviata al sindaco di CapriLeone, Bernadette Grasso, deputata regionale di Grande Sud. Nella missiva firmata “un gruppo di cittadini indignati”, si fa riferimento alla Tares, sostenendo che, mentre il sindaco la puo’ pagare, ci sono famiglie che non si possono permettere di farlo: “Ci dobbiamo dare alla delinquenza, ma in questo caso la prima che faremo saltare sara’ la sua casa”. Commenta la prima cittadina: “Sono profondamente turbata ed amareggiata perche’ intendo la politica come servizio alla mia comunita’ e mi ferisce questa ostilita’ legata solo all’applicazione di una legge imposta dallo Stato”.

“Voglio esprimere la solidarieta’ personale e dell’intero Parlamento siciliano alla collega Bernadette Grasso, destinataria di una lettera intimidatoria. La conosco personalmente da anni, anche per il suo ruolo di sindaco di CapriLeone, e ne ho sempre apprezzato l’alto profilo istituzionale, anche per la continua e incessante difesa del ruolo e dell’importanza dei Comuni grandi e piccoli. La invito ad andare avanti e a proseguire nella sua attivita’ con rigore, senza farsi assolutamente intimidire”. Lo ha detto il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone.

(35)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *