Sospetta overdose a Gravitelli. 50enne trovato cadavere in casa, con una siringa attaccata al braccio

Pubblicato il alle

1' min di lettura

polizia ambulanzaQuasi certamente è stata un’overdose ad uccidere un portantino di 50 anni. G.C., dipendente di una clinica privata. L’uomo da giorni era scomparso dalla cerchia di parenti ed amici. A trovarlo, stamani, i Vigili del Fuoco, nel suo appartamento di via Turriano, a Gravitelli. Era già morto, aveva una siringa in un braccio: conteneva eroina. Forse una dose fatale. Sul posto sono intervenuti gli agenti delle Volanti e della Squadra Mobile, che indagano per scoprire su quest’ultimo caso di overdose in città. Il quarto caso da gennaio 2012. L’autopsia che sarà effettuata sul corpo del portantino chiarirà l’effettiva causa del decesso.

(61)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.