Scoperta discarica abusiva di rifiuti speciali e non: scatta il sequestro nel messinese

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Indagini in corso nel messinese per individuare i responsabili della discarica abusiva a cielo aperto scoperta in una zona rurale di Caronia. Nell’area, in gran parte coperti dalla vegetazione, rifiuti speciali e non, tra materiali ferrosi e di risulta edile, vernici e parti meccaniche con sversamento di oli. Il report dei Carabinieri.

Il 26 settembre, nell’ambito di un’attività finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati ambientali, in una zona rurale demaniale, non facilmente accessibile, sita nella contrada Fiumara di Caronia (ME), i Carabinieri hanno scoperto una vera e propria discarica abusiva a cielo aperto, laddove erano accatastati nel tempo rifiuti speciali e non, in gran parte coperti dalla vegetazione.

All’interno dell’area interessata, delimitata e sottoposta a sequestro, i Carabinieri hanno trovato svariati materiali ferrosi e di risulta edile, vernici, parti meccaniche con sversamento di oli e liquidi sparsi sul terreno e altro ancora. L’attività investigativa dei militari dell’Arma è tuttora in corso con la principale finalità di risalire all’identità dei responsabili.

Il controllo per la tutela dell’ambiente è una delle priorità delle attività preventive e di contrasto poste in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Messina, tenuto conto delle gravi conseguenze che gli illeciti nel settore possono provocare al territorio.

FONTE: Legione Carabinieri Sicilia – Comando Provinciale di Messina

(147)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.