E’ di Roberto Saccà il corpo recuperato in mare a Taormina

Pubblicato il alle

1' min di lettura

E’ stato identificato. Il cadavere recuperato ieri nel mare di Taormina dalla Guardia Costiera è quello di Roberto Saccà, il 74enne commerciante messinese, da anni residente a Letojanni, dato per disperso lo scorso sabato, quando l’intera fascia jonica del messinese fu colpita da intense piogge. Piogge che avevano trasformato le strade di Letojanni  e dei paesi limitrofi in torrenti in piena.

Auto trascinate dalla forza delle acque, e, tra queste persone che tentavano di mettersi in salvo. Roberto Saccà non ce l’ha fatta, l’ultima telefonata alle 17,30 circa di quel maledetto giorno, era una richiesta d’aiuto. “Sono intrappolato in strada – aveva detto – non riesco ad andare avanti, manda qualcuno ad aiutarmi”.

Le sue ricerche furono avviate immediatamente, ma di Roberto Saccà non vi era traccia: fu ritrovato solo il suo scooter e il casco. Ieri pomeriggio, l’avvistamento di un corpo nel mare di Taormina, le ricerche di una motovedetta e, qualche ora dopo, il recupero di un cadavere. Trasportato al Policlinico di Messina, quel cadavere è stato riconosciuto dai familiari di Roberto Saccà. Letojanni e Messina piangono la scomparsa dell’ennesima vittima di una tragedia annunciata.

(564)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.