imbarchi tremestieri

Porto di Tremestieri, operatore aggredito durante i controlli del Green Pass

Pubblicato il alle

2' min di lettura

È successo martedì 7 dicembre: un lavoratore portuale del Porto di Tremestieri è stato aggredito da un autotrasportatore mentre eseguiva i controlli sul Green Pass. Sul posto è intervenuta la Guardia Costiera, che è riuscita ad evitare il peggio. Nino Di Mento, responsabile porti e logistica Uiltrasporti Messina: «Questi episodi sono sempre più frequenti».

Stava svolgendo il suo lavoro, l’operatore del Porto di Tremestieri vittima di un’aggressione intorno alle 18.30 di martedì scorso. Secondo le ricostruzioni, un autotrasportatore sarebbe infatti andato su tutte le furie quando gli è stato chiesto il green pass per l’imbarco. È stato quindi richiesto l’intervento del posto di Guardia Interforze, che sono intervenute per placare gli animi ed evitare il peggio. Sul posto sono intervenuti gli agenti di Polizia e gli operatori del 118, che hanno soccorso il bigliettaio, in stato di shock.

A commentare la vicenda, è Nino Di Mento, responsabile porti e logistica Uiltrasporti Messina: «Gli episodi di aggressioni ai lavoratori portuali sono ormai sempre più frequenti e la nuova normativa che impone al personale addetto il controllo del green pass agli autotrasportatori come obbligo per consentire l’imbarco, accentua i rischi di aggressioni per questi lavoratori. Per questo la Prefettura ha disposto in questa fase di controlli un presidio temporaneo di polizia presso il terminal Tremestieri che si è dimostrato in questo episodio di fondamentale importanza e che reputiamo debba essere mantenuto stabilmente anche in futuro per tutelare la sicurezza dei lavoratori portuali».

(Foto di repertorio)

(96)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.