Pochi i manifestanti al corteo No-ponte per dire no al pagamento della penale “perchè non si fa”

noponteStando ai numeri, ai messinesi importa poco che lo Stato paghi la penale per la mancata realizzazione del Ponte sullo Stretto. Erano meno di un migliaio i manifestanti che nel pomeriggio di oggi hanno sfilato in corteo per le vie del centro città. I “nopontisti” si sono incontrati a piazza Cairoli e da lì hanno sfilato lungo viale San Martino. L’iniziativa nasce perchè lo Stato non paghi la salatissima penale per quel ponte ormai bocciato. Il corteo, che si è svolto senza incidenti nè eccessi, era composto prevalentemente da esponenti di sinistra, specie quelli di sinistra antagonista che hanno occupato il teatro in Fiera. In testa al corteo, Renato Accorinti, nopontista per eccellenza, oggi candidato sindaco di Messina. C’era anche il deputato regionale del M5S, Valentina Zafarana, e il sindaco di Barcellona, Maria Teresa Collica. Presenti anche alcune delegazioni del “no-Tav” e “no-Muos”.

(35)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *