Lo Stretto si ferma ancora il 9 ottobre

caronteI lavoratori marittimi proclamano un nuovo sciopero, dopo quello organizzato ieri dall’Orsa che ha visto la partecipazione compatta di tutti i sindacati e del personale coinvolto nella vicenda. Il nuovo blocco, inizialmente previsto per giorno 8, è stato rinviato al 9 ottobre, su richiesta della Commissione di Garanzia. Nella giornata del 9 Ottobre verranno, dunque, garantiti i servizi in forma ridotta e lo sciopero si protrarrà dalle ore 8.00 alle 20:00. La segretaria regionale dell’Orsa Marittimi, Antonella Di Maio, ringrazia i lavoratori che hanno aderito in massa allo sciopero di ieri perché ritiene inaccettabile la proposta dell’azienda su licenziamenti e compressione dei salari. Lo sciopero, conferma, rappresenta l’unico modo per gli impiegati marittimi di far valer i propri inalienabili diritti. La stessa si scusa con gli utenti, definendo quest’atto necessario. A fianco dei lavoratori anche Mariano Massaro, Segretario Confederale, che condanna apertamente l’atteggiamento della società di trasporto marittimo, che non tiene conto delle vicissitudini familiari dei propri lavoratori. Gennaro Bottiglieri, Segretaro Nazionale dell’Orsa Marittimi, ha applaudito alla compattezza dimostrata dai marittimi siciliani, definendola un edificante esempio per tutti i lavoratori italiani del settore.

(48)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *