Nove anni di reclusione inflitti ad un operaio che violentava e malatrattava la moglie

violenza donnaLa seconda sezione penale del Tribunale ha condannato a 9 anni di reclusione un operaio di 40 anni, accusato di violenza sessuale e maltrattamenti sulla moglie. Secondo l’accusa, l’uomo sottoponeva la consorte a continue vessazioni. I maltrattamenti sarebbero avvenuti dal novembre 2007 al novembre 2008. Da Aprile 2008 a giugno dello stesso anno l’avrebbe costretta a subire rapporti sessuali. Il Pm Federica Rende aveva chiesto per lui la condanna a 6 anni di reclusione, ma i giudici lo hanno condannato ad una pena più severa: 9 anni. La parte civile è stata rappresentata dall’avvocato Paola Rigano.

(57)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *