Morte Laura, indagato l’autista del mezzo di Messinambiente

Pubblicato il alle

1' min di lettura

L’inchiesta scaturita dalla morte di Laura Lombardo, la bimba di 9 anni rimasta uccisa sotto le ruote di un autocompattatore di Messinambiente, lo scorso sabato in via La Farina, ha già un indagato per omicidio colposo: l’autista del mezzo trasporto rifiuti.

Intanto, sull’uomo e sulla madre di Laura, che si trovava alla guida dello scooter su cui viaggiava la piccola, sono stati effettuati gli accertamenti utili a stabilire se fossero sotto l’effetto di droga o alcol, entrambi sono risultati in piena efficienza fisica al momento dell’impatto fatale.

Ma ancora, al vaglio del sostituto procuratore Francesco Massara, titolare dell’inchiesta, c’è anche la possibile responsabilità della madre nell’incidente. Occorrerà stabilire, tramite le verifiche della sezione infortunistica della Polizia Municipale, se alla base della tragedia ci sia stata, o meno, una manovra azzardata da parte della donna.

Alle 15 di oggi, nella chiesa di Camaro San Paolo, l’ultimo addio alla piccola Laura. In occasione delle esequie il sindaco, Renato Accorinti, d’intesa alla Giunta municipale, ha proclamato il lutto cittadino e l’esposizione a mezz’asta delle bandiere del Palazzo municipale, degli uffici pubblici e delle scuole cittadine. 

(1076)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.