Messina. Vendevano fuochi d’artificio in una palazzina a villaggio Cep: denunciati

Avevano allestito un vero e proprio punto vendita illegale all’interno di una palazzina del villaggio CEP, dove vendevano fuochi d’artificio e i “botti di Capodanno”. A scoprire la loro attività sono stati i Carabinieri della Stazione di Messina Gazzi che, durante una perquisizione, hanno rinvenuto all’interno di un’abitazione, oltre 100 kg di materiale detenuto e commercializzato in assenza delle prescritte autorizzazioni.

Un 40enne ed un 30enne, entrambi messinesi, sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Messina per i reati di detenzione abusiva di materiale esplodente e fabbricazione o commercio di materiali esplodenti.

Il materiale è stato sequestrato per la successiva distruzione e, nella circostanza, sono stati sequestrati anche 5 mila euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita.

(174)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *