Furto nella notte a Messina: rubati beni destinati ai meno fortunati

Stanotte qualcuno si è introdotto nella sede di DonHaus e Benefit e ha rubato beni di prima necessità destinati alle famiglie bisognose di Messina, sottraendo, in un momento di emergenza, cibo e prodotti essenziali donati a chi è meno fortunato. I Carabinieri sono intervenuti e stanno lavorando per risalire agli autori di questo gesto che lascia senza parole, ma nel frattempo la macchina della solidarietà si è riattivata.

Latte, olio, pannolini, omogeneizzati, pasta: sono solo alcuni dei beni sottratti al centro di via Croce Rossa che in questi giorni di emergenza a causa del coronavirus si sta occupando di distribuire cibo e prodotti indispensabili a chi non se li può permettere. La sede delle due associazioni di volontariato è stata scassinata, al suo interno vi erano le donazioni fatte tramite l’iniziativa “carrello solidale” attiva nei supermercati della città, ma anche prodotti donati da aziende e cittadini.

Ma se per un momento si è temuto di non poter portare avanti le consegne previste per la giornata di oggi, come scriveva Cristina Puglisi Rossitto di DonHaus su Facebook, poi la macchina della solidarietà si è messa in azione. Diversi donatori hanno dato il loro sostegno immediato e le consegne sono pian piano ripartite e dovrebbero consentire di mantenere i programmi di oggi.

Intanto, i Carabinieri sono al lavoro sul caso e stanno ricostruendo quanto accaduto per risalire agli autori della rapina.

(405)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *