Foto di repertorio, polizia ferroviaria di Messina

Messina. Mostra i genitali sul treno: arrestato per violenza privata

Pubblicato il alle

1' min di lettura

La Polizia ha arrestato, nel pomeriggio di ieri, un giovane originario di Patti che si è sbottonato i pantaloni mostrando i genitali ad una donna che sedeva da sola all’interno di un vagone del treno diretto a Messina.

Per la povera vittima, diretta al lavoro in treno, sarebbe stato un pomeriggio come tanti quello di ieri se non fosse stata raggiunta, nel vagone in cui era da sola, da un uomo che le si è seduto di fronte ed ha iniziato a guardarla con insistenza.

Pochi minuti imbarazzanti che, purtroppo, erano preludio di qualcosa di peggio: l’uomo si è sbottonato i pantaloni mostrando i genitali senza alcun pudore e con spavalderia.

La donna è rimasta impietrita e, temendo che potesse approfittare di lei sessualmente, ha deciso di non proferir parola riuscendo, in un momento di distrazione dell’uomo, a mandare un messaggio d’allarme ad un’amica. Immediato l’allarme alla Polizia ferroviaria che ha raggiunto il treno alla stazione successiva.

Non appena il treno si è fermato i poliziotti hanno avvicinato la donna e si sono fatti indicare il  malfattore che è stato arrestato e condotto presso gli uffici di polizia per le incombenze di rito.

In manette è finito Andrea Sorrenti, pattese 28enne, già noto alle forze dell’ordine, tra cui una denuncia per atti osceni, che sarà giudicato oggi con rito per direttissima come disposto dall’Autorità Giudiziaria competente.

(740)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.