foto notturna della polizia di messina

Messina, evade nottetempo dai domiciliari: per lui si aprono le porte del carcere

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Si è allontanato dall’abitazione in cui stava scontando gli arresti domiciliari per almeno 25 minuti, ma il braccialetto elettronico lo ha incastrato, segnalando la sua assenza da casa alla Polizia. Per lui si sono aperte le porte del carcere.

Agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico si è allontanato dall’abitazione dove si trovava ristretto. A segnalare l’evasione dello scorso 14 maggio lo stesso dispositivo elettronico di controllo che ha rilevato un’assenza di almeno 25 minuti.

I poliziotti immediatamente intervenuti hanno constatato e confermato l’assenza del detenuto. L’allontanamento arbitrario ha comportato l’aggravamento delle esigenze cautelari e la conseguente emissione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Messina ed eseguita ieri dai poliziotti delle Volanti.

FONTE: Questura di Messina

(359)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.