La lite in sala parto al Policlinico: citazione diretta per i due medici e un’ostetrica

Pubblicato il alle

2' min di lettura

policlinico messina La Procura di Messina ha emesso un decreto di citazione diretta per il ginecologo Vincenzo Benedetto, per l’allora assegnista Antonio De Vivo e per l’ostetrica Franca Grisafi, nell’ambito dell’inchiesta scaturita dalla lite tra medici avvenuta in sala parto al Policlinico, il 28 agosto 2010, mentre la signora Laura Salpietro era in attesa di partorire. Si tratta del filone d’inchiesta per lesioni colpose. Salta l’udienza preliminare e si procede con citazione diretta per il 9 ottobre prossimo, davanti al giudice monocratico. Il caso scoppiò alla fine di agosto del 2010. Secondo l’accusa i due medici discussero vivacemente prima che la signora Salpietro partorisse. Il bambino venne alla luce con parto cesareo, riportando delle lesioni cerebrali. A denunciare tutto ai carabinieri fu il padre del bambino, Matteo Molonia, che ai carabinieri raccontò che mentre la moglie era appena entrata in sala parto, all’improvviso, i medici cominciarono a litigare. Uno prese l’altro per il collo, l’altro, di rimando, diede un pugno contro la finestra, ferendosi una mano. Intanto si rese necessario un cesareo d’emergenza. Ma andò male: il nascituro ebbe due arresti cardiaci; la mamma, un’ora dopo il parto, un’emorragia e dovette essere operata una seconda volta, subendo l’asportazione dell’utero. Per il bimbo anche il coma farmacologico: qualche giorno dopo si seppe che aveva riportato lesioni cerebrali . I due medici furono sospesi dal servizio e la vicenda ebbe un clamore nazionale.

(61)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.