Identificato l’uomo morto domenica a Mortelle. E’ un insegnante di 47 anni

Le_Dune_Beach_750

Ha finalmente un nome l’uomo morto domenica mattina a Mortelle, nella spiaggia libera accanto al lido “Le Dune”. Si tratta di Giuseppe Diletti, 47 anni, insegnante di matematica.

Da due giorni i carabinieri della Compagnia Messina Sud cercavano di risalire alla sua identità. Domenica mattina Diletti era andato a mare da solo. L’uomo non aveva documenti, né chiavi di auto, né di abitazione con sé, soltanto un telo da mare e quello che in un primo tempo sembrava il telecomando di un cancello.

Gli uomini dell’Arma hanno rintracciato l’auto dell’uomo, una Fiat Punto, proprio attraverso il telecomando. All’interno l’uomo aveva le chiavi da casa. Dalla targa del mezzo i Carabinieri sono risaliti all’identità dell’uomo che viveva in via Lanzetta con con la madre 94enne, da tempo costretta a letto.

I Carabinieri, non ricevendo risposta dall’abitazione, hanno rintracciato una parente e, accompagnati da questa, sono entrati in casa di Diletti, trovando l’anziana donna in terra.

La donna si era resa conto dell’assenza del figlio ma non era riuscita ad avvisare nessuno. Da una prima ricostruzione dei fatti, pare che abbia provato ad alzarsi dal letto ma era caduta, non riuscendo più a rialzarsi. Probabilmente è rimasta in terra quasi due giorni. Ora si trova ricoverata all’ospedale Papardo.

Ancora da accertare le cause della morte dell’uomo, si ipotizza che il bagnante abbia avuto una congestione o un infarto.

 

(1449)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *