Gioiosa Marea. Sequestrate due discariche abusive. Un falegname denunciato

discaricaabusiva1I Carabinieri di Gioiosa Marea hanno sequestrato due porzioni di terreno, per un totale di 1000 mq, adibiti a discariche abusive in Località Mangano e Località Catello.

All’interno della più piccola delle due aree, di proprietà del titolare di un’azienda di falegnameria di Gioiosa Marea, oltre a esservi accantonati numerosi rifiuti speciali pericolosi (contenitori usati di vernici, resine solventi, rottami di un autoveicolo, pneumatici usati e altri materiali ferrosi), si sarebbe svolto — secondo i militari dell’Arma — anche lo smaltimento tramite combustione di parte di essi, provocando emissioni di fumo e materiali tossici nell’atmosfera.

Il proprietario del terreno è stato denunciato e la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti ha emesso nei suoi confronti Informazione di Garanzia per i reati di getto pericoloso di cose e attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

La seconda area sottoposta a sequestro, in Località Catello, misura poco meno di 1000 mq ed è di proprietà del demanio. Vi erano depositate numerose lastre di amianto in disfacimento che provocavano emissioni nell’atmosfera di fibre di amianto, materiale ferroso e materiale di risulta proveniente da demolizioni edilizie.

Le indagini sono state avviate a seguito di segnalazioni effettuate da diversi cittadini, che hanno consentito di risalire ad almeno uno degli autori degli scarichi e dell’appiccamento dei fuochi tossici. L’intera area è stata sottoposta a sequestro penale e chiunque continuerà a scaricare in quella zona rischia l’arresto per violazione di sigilli.

(39)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *