Giardini Naxos.Pugni in faccia ad una 18enne per un cellulare

Pubblicato il alle

1' min di lettura

carabinieritaUn 18enne aggredisce una coetanea e le sottrae il cellulare. È accaduto a Giardini Naxos dove i Carabinieri hanno arrestato, ieri sera, in flagranza di reato, Michele Monsone, già noto alle Forze dell’Ordine, responsabile di rapina. Ieri, intorno alle 20.00, una segnalazione, pervenuta sull’utenza di Pronto Intervento 112 della Compagnia Carabinieri di Taormina, ha messo in moto l’attività investigativa della Forze dell’Ordine. Secondo quanto emerso dalla telefonata, un giovane avrebbe aggredito una ragazza colpendola con violenza al volto, per poi sottrarle il telefono cellulare. Alla giovane, prontamente soccorsa, è stato riscontrato un politrauma nella regione nasale e un trauma contusivo alla mano. I sanitari hanno dichiarato le contusioni guaribili in 12 giorni. Nel corso della perquisizione personale e domiciliare effettuate nell’abitazione di Michele Monsone  i Carabinieri hanno rinvenuto il cellulare sottratto con violenza alla ragazza. Il telefono, al termine degli accertamenti, è stato restituito alla legittima proprietaria.

(89)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.