Forza un furgone parcheggiato e ruba del denaro: arrestato 30enne per furto a Messina

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Dovrà rispondere del reato di furto il 30enne arrestato stanotte a Messina perché accusato di aver forzato un furgone parcheggiato a piazza Dante. All’arrivo della Polizia, l’uomo aveva ancora con sé una chiave adulterina. Ha cercato di disfarsene, ma senza successo. Il report. 

Stanotte, in questa piazza Dante, gli agenti delle Volanti hanno proceduto all’arresto di un trentenne messinese, pregiudicato. L’uomo si era appena allontanato dal furgone all’interno del quale era stato visto rovistare e aveva ancora nella tasca dei pantaloni una chiave adulterina, con la quale aveva verosimilmente forzato il mezzo e della quale ha provato a disfarsi gettandola in terra alla vista dei poliziotti delle Volanti.

Gli agenti intervenuti hanno quindi sottoposto a controllo il trentenne messinese e verificato che lo stesso aveva, con ogni probabilità, arraffato una piccola somma di denaro lasciata a bordo del mezzo dal legittimo proprietario.

Sequestrati a suo carico due coltelli a scomparsa celati sotto forma di astucci trovati nell’auto del trentenne; rinvenuti altresì un bilancino di precisione e una dose di crack per la quale il trentenne è stato segnalato all’Autorità Amministrativa.

L’uomo è stato arrestato per il reato di furto e denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli e porto di armi o oggetti atti ad offendere.

FONTE: Questura di Messina

(184)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.