Ferlisi aggredito da un gruppo di tiratori sotto la Vara

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Ha dovuto abbandonare la processione della Vara anzitempo il comandante della Polizia Municipale, Calogero Ferlisi.

Quella che doveva essere la sua ultima Vara nel ruolo di Comandate dei Vigili Urbani, dopo le dimissioni presentate nel mese di giugno, si è conclusa, infatti,  davanti al palazzo della Prefettura.

Lo stesso Ferlisi, come riferisce Gazzetta del Sud, ha raccontato la propria disavventura: alcuni tiratori gli avrebbero riversato sulla divisa il contenuto di un paio di bottigliette di acqua. Il Comandante avrebbe reagito, verbalmente, alla provocazione, spiegando ai tiratori che avrebbe dovuto proseguire il suo compito per diverso tempo ancora. Questo, dal racconto dello stesso Ferlisi, avrebbe peggiorato la situazione: una decina di tiratori lo avrebbero accerchiato, minacciato e, per finire, gli avrebbero gettato addosso una decina di litri di acqua.

Il Comandante ha quindi abbandonato la processione.

Immediatamente ha però avvertito dell’accaduto l’assessore Gaetano Cacciola ed il sindaco, Renato Accorinti.

Ferlisi si è detto amareggiato per quello che ha definito egli stesso “un episodio di inaudita gravità”.

 

(1584)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. e pur sempre un reato aggredire un tutore dell’ordine seppure fosse un giie urbano, mi domando se non fosse stato opportuno arrestare queste persone.
    il degrado si misura anche dalla reazione di Ferlisi che abbandona invece di tutelare il Comune che pur rappresenta

error: Contenuto protetto.