Esce per andare al lavoro e al suo ritorno trova casa occupata da una intera famiglia. Manette per tre “abusivi”

Pubblicato il alle

1' min di lettura

 

 

 

iacpSono bastate poche ore di assenza dell’inquilino di un appartamento dell’Iacp perché l’immobile venisse abusivamente occupato. E’ accaduto a Sant’Agata Militello. Approfittando del temporaneo allontanamento per lavoro del titolare dell’immobile, un’intera famiglia costituita da sei persone (di cui tre minori) si è introdotta in casa dopo averne scardinato la porta di ingresso e sostituito la serratura. All’arrivo del malcapitato, il nucleo familiare ha rivendicato il possesso della casa, invitando l’attonito interlocutore a liberarla dalle proprie cose ammassate in una stanza. A quel punto sono stati fatti intervenire i poliziotti che hanno arrestato i tre abusivi maggiorenni: Adele Marotta, 51 anni, il figlio Nicola Testa, 33 anni, e la moglie Maria Grazia Cristina Pidalà, 32 anni.

 

 

 

(61)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.