Droga, armi e assembramenti: i controlli di Ferragosto alle Isole Eolie

Weekend di Ferragosto “movimentato” alle Isole Eolie e a Milazzo dove i Carabinieri hanno effettuato controlli sul rispetto delle norme anti-coronavirus – ma non solo – in diversi locali di Vulcano e Panarea, ma anche in giro per le strade. Tra le altre cose, un gruppo di ragazzi sono stati deferiti in stato di libertà per aver organizzato una festa in una villa di Panarea con un assembramento di oltre 100 persone. Il report dei militari.

I Carabinieri della Compagnia di Milazzo, nel weekend di ferragosto, hanno svolto servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio. I servizi di prevenzione e controllo sono stati svolti, nell’arco delle 24 ore, su tutto il territorio della Compagnia e anche nelle Isole Eolie ed hanno riguardato in particolare le zone ove si svolge la cosiddetta movida anche al fine di verificare il rispetto delle regole sul distanziamento interpersonale previste dalle norme per l’emergenza Covid-19.

Nel corso dei servizi i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Milazzo hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto (ME):

  • 5 persone, di età compresa tra i 26 ed i 67 anni, per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere poiché trovati in possesso di coltelli di genere vietato, sottoposti a sequestro;
  • un 36enne ed un 18enne per guida senza patente con recidiva nel biennio, in quanto sorpresi alla guida senza aver mai conseguito il titolo di guida, recidivi nell’ultimo biennio.

I militari della Stazione Carabinieri di Vulcano (ME) hanno controllato un locale ove era in corso una serata danzante, al fine di verificare l’osservanza delle normative in materia di Covid-19, sensibilizzando gli avventori sul rispetto delle distanze interpersonali. Durante il controllo, i Carabinieri hanno accertato la presenza con assembramento di oltre cento persone, in violazione delle regole sul distanziamento sociale e senza indossare le previste mascherine e pertanto hanno elevato sanzioni amministrative nei confronti del titolare del locale, con l’immediata chiusura dell’attività.

I Carabinieri del Posto Fisso Stagionale di Panarea (ME) hanno deferito alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto:

  • 8 giovani, di età compresa fra i 20 ed i 22 anni, per disturbo del riposo o delle occupazioni delle persone. I militari dell’Arma, intervenuti su richiesta di numerosi cittadini che avevano segnalato lo svolgimento, in piena notte, di una festa danzante, all’esito delle verifiche hanno deferito in stato di libertà i giovani per aver organizzato una festa in una villa sull’Isola, alla presenza di oltre cento persone, con diffusione di musica ad alto volume mediante un potente impianto acustico, sottoposto a sequestro;
  • un 24enne, per furto aggravato, in quanto individuato quale autore del furto di tre taniche da alimentazione di motori nautici, contenenti ciascuna 25 litri di carburante, per un valore di 900 euro, avvenuto poco prima da tre imbarcazioni ormeggiate al porto, di proprietà di un noleggiatore privato di imbarcazioni. La refurtiva è stata recuperata e restituita all’avente diritto.

I Carabinieri della Motovedetta CC 814 “Monteleone” hanno controllato diverse imbarcazioni in navigazione intorno le Isole Eolie, contestando diverse sanzioni al Codice della Navigazione e della nautica da diporto, tra cui l’irregolare assunzione di personale e l’omessa annotazione sul ruolo di equipaggio, le violazioni in materia di dotazioni di salvataggio e sicurezza, nonché del numero massimo delle persone trasportabili sulle unità da diporto.

Inoltre 5 persone, di età compresa tra i 15 e 30 anni, sono state segnalate alle Prefetture di Messina, Torino e Roma quali assuntori di stupefacente, poiché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana, detenute per uso personale, che sono state sequestrate.

Infine, nel corso dei servizi sono stati ispezionati 44 esercizi commerciali e controllati complessivamente 227 veicoli e 498 persone con la contestazione di 21 infrazioni al Codice della Strada, sono stati sequestrati 7 veicoli privi di copertura assicurativa e sono stati eseguiti tre sequestri amministrativi per le successive confische.

FONTE: Legione Carabinieri Sicilia – Comando Provinciale di Messina

(222)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *