Condanna ad 8 anni per il 30enne che accoltellò il padre

tribunalemessina bellaIl 20 maggio scorso aveva accoltellato all’addome, nel corso di una lite, il padre, oggi per lui la condanna. Il Gup Antonino Genovese ha inflitto 8 anni di carcere a Giancarlo Pugliatti, che 5 mesi fa, a Galati Marina, aveva gravemente ferito il padre.
La vittima era stata trovata riversa a terra, dagli agenti della sezione Volanti. Era davanti all’ingresso della sua abitazione, perdeva vistosamente sangue dall’addome. L’uomo disse che, poco prima, il proprio figlio, a seguito di una lite scaturita da futili motivi, lo aveva accoltellato all’addome e al torace. Dopo essere riuscito ad impossessarsi del coltello con cui era stato aggredito, il padre era fuggito in strada.
Giancarlo Pugliatti, 30 anni, incensurato, disoccupato, che si trovava in casa e indossava ancora la camicia intrisa di sangue, era in evidente stato confusionale. Arrestato per tentato omicidio, oggi, giudicato con il rito abbreviato, è stato condannato ad 8 anni di reclusione.

(53)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *