volante dei carabinieri, fiancata

Beccati alla guida sotto l’effetto dell’alcol: due denunce nel messinese

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Controlli dei Carabinieri in provincia di Messina nel weekend del Primo Maggio: 2 le denunce e 4 i giovani segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti. Nel mirino due guidatori beccati al volante sotto l’effetto dell’alcol. Il report completo. 

Nel corso dell’ultimo weekend, in concomitanza con la festività del 1° maggio, i Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, hanno intensificato i controlli concentrandoli soprattutto nelle aree di maggiore affluenza. Obiettivi primari sono stati l’identificazione di soggetti di interesse operativo, il controllo della circolazione stradale, la prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio e inerenti alle sostanze stupefacenti.

Nel corso del servizio i Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto hanno deferito, in stato di libertà, due persone per guida sotto l’effetto dell’alcool, poiché fermati alla guida di autovetture con un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti dalla legge. Inoltre nel corso dei controlli alla circolazione stradale, i militari dell’Arma hanno elevato anche 4 sanzioni per la mancata copertura assicurativa, sottoponendo a sequestro amministrativo 4 autovetture.

Infine, durante il servizio che ha consentito di sottoporre a controlli di polizia oltre 80 veicoli e circa 100 persone, con la contestazione di varie violazioni al Codice della Strada, per l’ammontare complessivo di 12.000 euro circa, 4 giovani sono stati segnalati alla Prefettura di Messina quali assuntori di sostanze stupefacenti, poiché travati in possesso di modiche quantità di droga per uso personale. La sostanza stupefacente rinvenuta ed inviata al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche Carabinieri di Messina per le analisi di laboratorio, è stata sequestrata.

FONTE: Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Messina

(103)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.