Andreas non ce l’ha fatta. Ad Antillo lutto cittadino

La famiglia, gli amici e i suoi concittadini avevano sperato fino alla fine. Ad Antillo era stata organizzata l’ennesima veglia di preghiera, ma poi è arrivata la notizia che tutti speravano di non ricevere mai.

Andreas Bongiorno,  17 anni, è morto nel pomeriggio di ieri al Policlinico di Messina, dove era ricoverato dopo il gravissimo incidente dell’11 agosto scorso, in cui era rimasto coinvolto.

L’impatto si era verificato  lungo la strada provinciale 12 che collega S.Alessio Siculo con Antillo, Limina e Roccafiorita. All’alba, all’altezza della frazione di Lacco, una Fiat Punto con a bordo tre giovani  si era schiantata contro un muretto.  Le condizioni di Andreas erano subito sembrate disperate, in un primo momento il giovane era stato portato all’ospedale San Vincenzo di Taormina, per poi essere trasferito nella rianimazione del Policlinico.

Il ragazzo, ben volto da tutti, era al secondo anno dell’Istituto superiore “Pugliatti” di Trappitello. Appassionato di calcio, giocava nella “Polisportiva Antillese”. La famiglia Bongiorno negli anni scorsi era stata colpita da un altro grave lutto a causa della morte del papà di Andreas, che aveva perso la vita per un infarto mentre era al lavoro nella Guardia Forestale. Oggi l’intera comunità di Antillo si stringe attorno alla mamma e al fratellino. Il sindaco Davide Paratore, che aveva già sospeso le manifestazioni estive del comune, ha proclamato per oggi il lutto cittadino.

(479)

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *