Aeroporto dello Stretto: la Sogas dice no al check in a Messina. Gli industriali: «È fattibile»

aeroporto Tito MinnitiIl check in a Messina per l’aeroporto dello Stretto non si farà per motivi di sicurezza. Lo ha detto il presidente della Sogas, Carlo Porcino, nel corso della conferenza stampa svoltasi stamani alla Camera di Commercio di Messina. L’incontro, al quale hanno partecipato, tra gli altri, il Presidente della Provincia, Nanni Ricevuto, il Presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, l’assessore regionale calabrese ai Trasporti, Luigi Fedele, verteva sulle prospettive di sviluppo che l’aeroporto “Tito Minniti” può offrire all’utenza messinese. Porcino, nel sottolineare che la Sogas è ben disponibile a trovare soluzioni che facilitino il trasporto a Reggio Calabria dei viaggiatori messinesi per una maggiore fruizione dell’aeroporto dello Stretto, ha annunciato che sono attesi a breve importanti riscontri da Enac per l’ottenimento della concessione ventennale, internazionalizzazione dello scalo e autorizzazione a voli charter. Questi ultimi consentiranno di rispolverare il pontile destinato proprio ai messinesi così da raggiungere Taormina in 15 minuti e le Eolie in 50 minuti. Ivo Blandina, presidente provinciale degli Industriali, ha detto: «Ricevuto non molli l’osso. Il check in è fattibile». Giovanni Calabrò, presidente provinciale Confcommercio, chiede incentivi per gli utenti messinesi. 

(47)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *