Il Viminale approva nuovi contributi per i canili. D’Angelo (M5S): «Opportunità per Comuni»

Pubblicato il alle

1' min di lettura

I Comuni in difficoltà potranno partecipare al bando per ottenere dal Ministero dell’Interno i fondi necessari a ristrutturare o progettare rifugi per cani randagi. Grazie alla piattaforma messa a punto sul sito del Viminale si possono scaricare i formulari da inviare per accedere alla graduatoria che consentirà di distribuire i fondi.

«Per Comuni come quello di Messina e del nostro territorio, dove c’è una evidente difficoltà ed emergenza randagismo, questa può essere una grande opportunità», ha dichiarato la senatrice messinese, Grazia D’Angelo, portavoce del Movimento 5 Stelle al Senato. «Si tratta di uno stanziamento importante, che distribuisce 5 milioni di euro per il 2021 e altri 5 milioni per il 2022, che risponde ad una precisa esigenza di civiltà dei Comuni, anche di quelli in dissesto e pre-dissesto, di prendersi cura dei cani abbandonati ed anche di pubblica igiene», ha aggiunto in una nota il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia.

La pagina con il bando completo per accedere ai contributi per i canili pubblici si può consultare sul sito ufficiale del Viminale.

(67)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.