Vietate le feste all’aperto fino al 31 gennaio: saltano i grandi eventi a Messina

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Lo ha comunicato in conferenza stampa il Ministro della Salute, Roberto Speranza, a conclusione del Consiglio dei Ministri: tra le misure nel nuovo decreto covid, il divieto delle feste all’aperto fino al 31 gennaio. Immediata la reazione del sindaco di Messina, Cateno De Luca, che con una diretta ha annunciato il consequenziale annullamento dei grandi eventi previsti a piazza Duomo tra Natale e Capodanno. Saltano quindi i concerti di Achille Lauro e Carmen Consoli, così come gli altri programmati per i prossimi giorni.

A conclusione del consiglio dei ministri, il Ministro Roberto Speranza ha elencato alcune delle nuove misure che saranno introdotte con il Decreto pensato per contenere la variante Omicron. Tra queste, il divieto di feste all’aperto, l’obbligo di uso delle mascherine FFP2 al cinema e sui mezzi di trasporto, la chiusura delle discoteche e il super green pass necessario anche per musei e palestre. Appresa la notizia, il sindaco di Messina ha pubblicato un post su Facebook: «Tutte le manifestazione all’aperto annullate!» e annunciato, in una diretta, l’annullamento degli spettacoli previsti a Messina per i prossimi giorni. Gli eventi, ha aggiunto Gallo, da contratto potranno essere riprogrammati nell’arco di 9 mesi, «senza oneri per nessuno».

Le misure principali del nuovo decreto, in breve

  • Green pass durerà sei mesi dal 1° febbraio – Il Green pass dovrebbe durare sei mesi dal primo febbraio. Il tempo di durata del Green pass dunque passerà dagli attuali nove ai sei mesi
  • Mascherina Ffp2 in cinema, eventi sport, mezzi di trasporto – Viene previsto l’obbligo di mascherine all’aperto anche in zona bianca e viene introdotto l’obbligo di FFP2 in cinema, teatri e per eventi sportivi, nonché sui mezzi di trasporto, anche TPL. Nei cinema
  • Fino a 31 gennaio Super Green pass ristoranti anche al banco – Fino al 31.01 si prevede l’estensione dell’obbligo di green pass rafforzato (2G solo per vaccinati e guariti) alla ristorazione al chiuso anche al banco. Inoltre, si vieta il consumo di cibi e bevande, al chiuso, in cinema, teatri e per eventi sportivi.
  • Super Green pass anche per musei e palestre – Dal 30 dicembre l’accesso a musei e luoghi di cultura, piscine, palestre e sport di squadra, centri benessere e centri termali, centri culturali, sociali e ricreativi, sale gioco, sale bingo e casinò sarà consentito solo a chi ha il super green pass, dunque solo ai vaccinati e ai guariti.
  • Riduzione tempi per terza dose da 5 a 4 mesi – Con ordinanza del ministro della salute il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario. Si attende però sul punto un approfondimento tecnico, che coinvolgerebbe anche l’Aifa.
  • Feste all’aperto vietate fino al 31 gennaio – Fino al 31 gennaio sono vietati eventi e feste che implichino assembramenti all’aperto.
  • Sospese fino al 31 gennaio le attività di discoteche, sale ballo o attività assimilabili.

 

(2788)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.