Via Portone Militare: il Comune stanzia 180mila euro. Soddisfatti Cardile e Gioveni

viaPortone militare2La “storica” questione sulla sistemazione di via Portone Militare finalmente sembra che si stia risolvendo. Il Comune ha stanziato una somma pari a 180mila euro per l’assestamento della strada che congiunge Bordonaro e Camaro.

Dopo anni di battaglie che hanno visto in prima linea i sottoscritti Consiglieri Comunali (sin dal tempo in cui erano Consiglieri della III Circoscrizione), dopo decine di lettere, denunce al Prefetto e alla Procura della Repubblica e dopo incontri infruttuosi che si trascinavano tra lo scaricabarile delle competenze tra lo stesso Comune di Messina, la Provincia Regionale e il Genio Militare, l’Amministrazione Comunale non è rimasta ulteriormente sorda alle richieste provenienti dal territorio.

“L’Assessore De Cola ha, infatti, – scrivono i consiglieri comunali, Cardile e Gioveni –  da subito preso a cuore la questione, prima spingendo per l’acquisizione della strada nel patrimonio comunale e poi mettendo a disposizione le somme per i primi interventi di messa a norma”.

“Proprio venerdì scorso – spiegano – , la Ragioneria Generale ha dato l’ok all’impegno di spesa per l’importo suddetto cui faranno seguito la gara d’appalto che dovrebbe essere espletata entro Settembre e il successivo inizio dei lavori”.

“La famigerata situazione della Via Portone – dichiarano con soddisfazione Cardile e Gioveni -, strada di frontiera utilizzata come discarica a cielo aperto in barba a qualsiasi regola, dove insiste da anni una frana che ha enormemente limitato la sede stradale, è giunta finalmente a una svolta anche per l’interessamento dell’Assessorato ai Lavori Pubblici che ha, in poco tempo, portato avanti un iter più volte impantanatosi in passato”.

Viva soddisfazione viene espressa in merito da Claudio Cardile e Libero Gioveni, da sempre impegnati a segnalare, prima da consiglieri di circoscrizione, ora da consiglieri comunali, l’annosa problematica.

(254)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *