Via le barriere architettoniche: Messina si rifà i marciapiedi. Aperta la gara d’appalto

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Rendere Messina più accessibile per le persone con disabilità: questo l’obiettivo della gara d’appalto aperta nei giorni scorsi, che prevede la riqualificazione dei marciapiedi con abbattimento delle barriere architettoniche in alcune vie del territorio comunale. La procedura si chiuderà il 20 febbraio. L’importo a base di gara è di quasi 80mila euro.

Tante le richieste al Dipartimento Servizi Tecnici del Comune di Messina per l’abbattimento delle barriere architettoniche lungo il territorio comunale. In generale, la città dello Stretto, basta passeggiare in centro per un paio d’ore, ha decisamente bisogni di rimettere a nuovo strade e marciapiedi. Palazzo Zanca, quindi, corre ai ripari e lancia una nuova gara d’appalto, pubblicata sull’apposito portale lo scorso 17 gennaio.

Per i “Lavori di riqualificazione di marciapiedi con abbattimento delle barriere architettoniche in alcune vie del territorio comunale”, il Comune ha messo quindi da parte risorse per un importo complessivo di 99.990,00 euro, di cui 79.988,00 euro per lavori (di cui 4.541,85 per oneri sicurezza) e 20.002,00 euro per somme a disposizione dell’amministrazione. Il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso.

Nelle ultime settimane sono state anche aperte le gare per gli interventi di pronto intervento e manutenzione delle strade nelle sei Circoscrizioni della città di Messina. L’obiettivo è quello di eliminare «tutte le situazioni di pericolo incombente, non suscettibili di programmazione, che vengono a crearsi a causa di eventi imprevedibili».

 

(166)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.