puliamo messina fontana di orione

Via i rifiuti dalla Fontana di Orione, PuliAmo Messina colpisce ancora

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Si sono nuovamente rimboccati le maniche i volontari di PuliAmo Messina che, nel pomeriggio di ieri, hanno pulito la Fontana di Orione, attualmente in fase di restauro. Un intervento effettuato «in punta di piedi, con estremo rispetto, sensibilità, attenzione e fortissima emozione», che fa da lancio per il prossimo appuntamento con l’associazione cittadina dedicato alla storia della città.

PuliAmo Messina prosegue con la sua opera di valorizzazione e cura della città dello Stretto. Oggetto dell’ultimo intervento è stata la monumentale Fontana di Orione, realizzata dallo scultore Giovanni Angelo Montorsoli nel 1553, e situata a piazza Duomo. Prima di poter procedere, trattandosi di un bene culturale, i volontari hanno chiesto l’autorizzazione della Soprintendenza. Sotto lo sguardo attento del Comune, si sono quindi messi al lavoro per ridare lustro al monumento (nonostante al momento sia “impacchettato” per il restauro).

«Tra domande e foto dei turisti in visita – scrivono i volontari di PuliAmo Messina in un post sui social –, sono stati rimossi un gran numero di rifiuti lanciati impunemente dai passanti, tra bottiglie, cartacce e addirittura porta fioriere. Notevole attenzione è stata posta alle erbacce affioranti dai pregiati marmi di Carrara, rimosse secondo i dettami della Soprintendenza. In un paio d’ore – concludono – la monumentale fontana del Montorsoli è tornata a risplendere, mostrando ancora una volta quanta Bellezza possiamo riscoprire dal nostro glorioso passato».

Domani, 7 novembre, alle 17.00, PuliAmo Messina si dedicherà ad un approfondimento sul “Mito di Orione” durante il quale interverranno artisti, studiosi ed esperti del restauro. Maggiori informazioni sono disponibili a questo link.

(176)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.