Vaccini, l’“Over 60 Sicily Tour” approda in provincia di Messina

Pubblicato il alle

2' min di lettura

L’iniziativa della campagna vaccinale “Over 60 Sicily Tour” arriva in provincia di Messina con una prima tappa a Castel di Lucio. Il progetto prevede il supporto della Difesa per raggiungere gli over 60 e le persone fragili residenti nelle zone montuose e più remote della Sicilia che non hanno ancora potuto vaccinarsi contro il covid-19, ma vorrebbero farlo.

L’“Over 60 Sicily Tour” è partito lo scorso 21 giugno su iniziativa della Regione Siciliana e su impulso del Commissario straordinario all’emergenza Covid, generale Francesco Figliuolo. Da ieri l’iniziativa è arrivata anche nel messinese e avrà come base l’Hub di Brolo.

L’iniziativa prevede che i team, composti da un medico e due infermieri militari e dal personale amministrativo dell’Ufficio Commissariale, si spostino nei Comuni più isolati con mezzi messi a disposizione dall’Esercito. Una volta arrivati a destinazione, si fermano in locali preposti o nelle piazze per avviare le somministrazioni e, in alcuni casi, a domicilio. L’ASP di Messina si farà carico dei costi per la logistica e l’approvvigionamento dei militari coinvolti nell’iniziativa in provincia.  I militari avranno come base l’Hub di Brolo e da lì si sposteranno nei diversi borghi.

«Con questa iniziativa – spiega il commissario per l’emergenza Covid 19 di Messina, Alberto Firenze – speriamo di dare un’ulteriore spinta alla campagna vaccinale che l’arrivo dell’estate rende più complicata, fornendo anche un servizio di prossimità e cercando di accogliere le istanze che provengono dal territorio. Vaccinarsi è un gesto importante ed un segno di rispetto verso gli altri, invitiamo i cittadini  a contribuire con un semplice gesto al ritorno alla normalità».

Un progetto analogo, denominato “Vaccini a chilometro zero” era stato portato avanti dall’Ufficio Covid-19 di Messina e dall’ASP utilizzando un camper per raggiungere i comuni montani con meno di mille residenti. L’iniziativa ha consentito di vaccinarsi a circa 8.000 persone.

(104)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.