foto di un medico con un vaccino

Vaccini anti-covid: al via in Sicilia la campagna per i disabili gravissimi

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Parte anche in Sicilia la campagna di vaccini anti-covid per i disabili gravissimi. A disporlo è una direttiva inviata dall’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ai direttori delle Asp dell’Isola. Non saranno necessarie le prenotazioni. Vediamo come funzionerà.

A comunicarlo è la Regione, la Sicilia è tra le prime quattro regioni italiane ad avviare la campagna vaccinale contro il coronavirus in favore dei disabili gravissimi. Ne beneficeranno da subito tutti i cittadini che ricevono già l’assegno di cura del fondo di cui al decreto del presidente della Regione Siciliana n. 589 del 31 agosto 2018.

Il provvedimento dell’assessore Razza raccomanda l’incentivazione della somministrazione a domicilio e l’uso del vaccino Moderna, indicato per i soggetti più fragili.

Come funzionerà la vaccinazione anti-covid per i disabili gravissimi?

A ricevere il vaccino contro il covid-19 saranno circa 11mila persone, disabili iscritti negli elenchi speciali in quanto affetti da patologie “gravissime”, che hanno sottoscritto il Patto di cura. Non sarà necessaria alcuna prenotazione tramite piattaforma digitale o call center (come invece avviene invece per le altre categorie). Le singole Aziende Sanitarie Provinciali (per la provincia dello Stretto, l’Asp di Messina) contatteranno gli utenti e stabiliranno i criteri di vaccinazione.

In Sicilia, intanto, sono 350mila i vaccini anti-covid somministrati dall’inizio della campagna. Nella giornata di ieri, lunedì 1 marzo, sono state inoculate poco meno di 13mila dosi.

(1835)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.