Una passeggiata tra i mercatini di Natale con Yukkers: l’appuntamento a Messina oltre le barriere

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Una passeggiata per i mercatini di Natale, lungo tutta l’isola pedonale di viale San Martino e fino a piazza Cairoli: questo quanto organizzato dal team dell’app Yukkers per le persone con disabilità di Messina. Gli operatori forniranno assistenza gratuita a chi ne ha bisogno, per un Natale oltre le barriere. Come partecipare e tutti i dettagli.

Si terrà giovedì 22 dicembre a partire dalle ore 18 il primo incontro “Yukkers”. L’evento prevede una passeggiata con partenza in Viale San Martino 168, inizio dell’isola pedonale, fino a Piazza Cairoli ai mercatini artigianali e un momento di condivisione a seguire.

A spiegare di cosa si tratta è l’ideatrice di Yukker, la dottoressa Tiziana De Maria: «Il primo evento della nostra community – afferma – ambisce a coinvolgere tutte le persone con disabilità che ancora non hanno avuto la possibilità di vivere il fascino del Natale nel centro cittadino perché privi di assistenza o semplicemente di qualcuno che li accompagni. Per l’occasione, abbiamo pensato di coinvolgere i nostri operatori Yukker che si sono resi disponibili a titolo gratuito ad accompagnare e fornire assistenza per tutta la durata dell’evento a chi invierà la richiesta su yukker.it e ai non iscritti abbiamo garantito l’accesso gratuito con il semplice utilizzo del codice “nataleconyukker”, così da coinvolgere quante più persone possibili».

Yukker, ve ne abbiamo parlato qui, nasce come risposta al bisogno di indipendenza e di autodeterminazione delle persone in condizione di disabilità e la possibilità di un’assistenza spot al bisogno, consentendo di trovare e scegliere un assistente personale dove e quando serve. Lo scopo di Yukker è quello di dare un aiuto concreto per abbattere il muro della paura e dell’incertezza e trovare l’aiuto del quale si necessita. In questo periodo tanti avvertono maggiormente il peso delle difficoltà e un senso d’isolamento e solitudine.

«Le festività – aggiunge la dottoressa De Maria – sono un momento di felicità per molti, ma non per tutti. Per questo abbiamo pensato a questa iniziativa appoggiata anche dall’Università degli Studi di Messina, nostro partner, per coinvolgere anche gli studenti con disabilità ai quali è stato garantito accesso gratuito a Yukker per l’intero anno accademico. Penso possa essere un meraviglioso momento di scambio e arricchimento per tutti».

L’iniziativa dunque, totalmente gratuita, combatte il vuoto di contenuto prodotto dalle feste, dove nella confusione si perde il vero spirito del Natale, l’incontro con l’altro, puntando all’abbattimento anche di un’altra barriera, quella relazionale, che favorisce il paradosso delle metropoli, maggiormente accusato da chi avrebbe più bisogno di assistenza e affetto.

(93)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.