Troppo traffico a Messina, Gioveni: «Si riapra lo svincolo di Giostra»

libero gioveni, consigliere comunale di messinaCon l’entrata in vigore dell’ordinanza che colloca la Sicilia – e quindi anche Messina – in zona gialla, per il consigliere comunale e capogruppo di Fratelli d’Italia, Libero Gioveni sarebbe necessaria la riapertura dello svincolo Giostra.  Con una richiesta di convocazione del Comitato Operativo per la Viabilità (COV), Gioveni chiede che venga ripristinata la viabilità sullo svincolo anche in modo temporaneo e sperimentale.

«Avendo preso nuovamente atto – scrive Gioveni in una nota ufficiale – sia direttamente che indirettamente degli enormi disagi a cui giornalmente, specie nelle ore di punta, la cittadinanza va incontro sarebbe necessario rivalutare le decisioni (certamente legittime e fondate da valide motivazioni tecniche legate alla sicurezza) che il Comitato Operativo per la Viabilità aveva assunto nella scorsa estate».

Lo svincolo di Giostra chiuso da settembre

svincolo di giostra, messina

Era il 7 settembre 2020 quando il Comitato Operativo per la Viabilità della Prefettura chiudeva il transito lungo lo svincolo di Giostra. L’apertura è prevista in direzione Palermo a giugno 2021 e in direzione Messina a dicembre 2021. Adesso Gioveni ne chiede la riapertura per agevolare i cittadini e snellire il traffico, dovuto secondo il consigliere anche alla riapertura delle scuole.

«Condizioni di sicurezza permettendo – scrive Gioveni – guardo con fiducia ad una possibile riapertura dello svincolo certamente in via sperimentale e fino alla prima decade del prossimo mese di giugno (escludendone opportunamente le festività di Pasqua, del 25 aprile e del 1 maggio), proprio perché sono ben consapevole che l’aumento del flusso veicolare in tangenziale in estate e il crescente andirivieni di autovetture fra la città e i comuni tirrenici in tali periodi dell’anno, potrebbero generare dei pregiudizi alla circolazione e alla sicurezza su un asse autostradale in atto fortemente precario».

(143)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *