Torre Faro e la sosta selvaggia: il Comitato Messina Nord chiede provvedimenti

Torre Faro in estate diventa punto d’attrazione per molti messinesi e non, che decidono di salire in macchina attraversare la costa e trascorrere le caldissime giornate della bella stagione. Caldissime soprattutto quando si rimane bloccati all’interno del Borgo marino, a causa di un parcheggio fatto male.

Dopo l’ennesimo blocco della viabilità, il Comitato Messina Nord torna a chiedere provvedimenti: «abbiamo chiesto all’Amministrazione, all’assessore Musolino e al vicesindaco Mondello di prendere provvedimenti urgenti per la viabilità del Borgo di Torre Faro.

Ogni fine settimana l’autobus o qualsiasi mezzo superiore alle 3,5 tonnellate rimane bloccato nella zona della Risacca dei Due Mari causando code chilometriche, inquinamento acustico, e smog, dovuto sempre all’inciviltà di qualcuno che parcheggia la propria auto in un modo indescrivibile».

Non è cambiato niente – Torre Faro e la sosta selvaggia

Non sembra essere cambiato niente a Torre Faro, nonostante l’apertura del parcheggio gratuito delle Torri Morandi, i messinesi continuano a intralciare le viuzze di Capo Peloro nella più totale indifferenza.

A testimoniarlo le immagini scattate dal Comitato Messina Nord. «Lo shuttle è rimasto per circa 15 minuti bloccato, creando una coda di auto che arrivava vicino la seconda piazzetta. Anche in questo caso un auto parcheggiata male ha impedito la regolare svolta del bus.

Questo comitato ha chiesto che venga posta la sosta a pagamento anche nelle ore notturne così da verificare la regolare sosta e impedire un eventuale sosta selvaggia. Abbiamo inoltre chiesto all’Amministrazione di impiegare una pattuglia nel fine settimana in un costante controllo di tutte le vie interne del paese prese d’assalto dalle persone che parcheggiano le auto in entrambe le corsie della strada creando disagi a chi abita in zona.

Inutile dire che la presenza della segnaletica stradale di divieto di sosta e fermata con rimozione coatta  0-24 è presente ma non rispettata. Con rammarico possiamo dire che anche quest’anno l’estate volge verso la parte finale e a un mese circa dal termine ufficiale, nel villaggio Marinaro di Torre Faro non è cambiato quasi nulla rispetto gli anni passati. Quindi ci domandiamo guardando al futuro se la prossima estate quella del 2021 sarà una fotocopia di quella di quest’anno oppure sarà realmente realizzata la ZTL come previsto dal piano generale del traffico urbano.»

(144)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *